Sono molte le calette riservate e discrete, frequentate solo da coppiette o gruppi di amici, ma non da famiglie con figli piccoli, poiché difficoltose da raggiungere. Sentieri sterrati percorribili in motorino o quad e discese fra rocce, pietre e arbusti che potrebbero scoraggiare le famiglie anche più sportive sono, invece, indicate per chi vuole godere di un mare limpido e cristallino e di spiagge poco affollate.

In alcuni mesi estivi come giugno o inizio luglio alcune di queste piccole spiaggette saranno poco frequentate e avrete spesso la fortuna di trovarvi da soli, di godere appieno delle meraviglie di questi luoghi ancora incontaminati, senza caos né rumori.

Le spiagge più intime che ho avuto modo di visitare a Skiathos sono senza dubbio Micros Aselinos, Kastro, Nicosatras, Lalaria e Tsougria. Le ultime due necessitano di spostamenti in battello, la prima poichè raggiungibile soltanto dal mare e la seconda perchè situata nell’isoletta di fronte a Skiathos.

La magia di questi luoghi resterà impressa nella vostra mente e il ricordo dei colori e del rumore delle onde che si infrangono sulla costa sarà una colonna sonora perfetta. Organizzatevi in modo da poter stare fuori tutto il giorno (non dimenticate acqua in grade quantità, un copricapo per le ore più torride e la crema solare!) così non sprecherete nemmeno un attimo e la giornata vi sembrerà ancora più lunga.

Nonostante le spiagge siano piccine, sono comunque attrezzate con possibilità di noleggio ombrelloni e piccoli locali a pochi passi dal mare con bevande e cibi, quindi anche per chi non ama il pranzo al sacco nessun problema!

Published by Redazione EasySantorini

Freelance curiosa e appassionata di cronaca, viaggi, tecnologia e cucina a km0, sempre alla ricerca di notizie! Ho una passione sfrenata per le isole greche, per il mio territorio e per l’humour graphic. Nata e cresciuta (lavorativamente parlando!) nel mondo della comunicazione, sono passata dalla carta stampata al web fino ad atterrare sui social, ma non sono mancate incursioni nel mondo dell'ecommerce e del digital marketing. Da piccola sognavo di andare alle Olimpiadi con la nazionale di pallavolo, poi ho capito che “non esiste un sogno perpetuo. Ogni sogno cede il posto ad un sogno nuovo” (Hermann Hesse).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *