Dal punto di vista geografico l’isola risulta un po’ a sé nel panorama dell’arcipelago. Situata a nord rispetto a Santorini, a est rispetto a Ios e a sud rispetto alle più “costituite” Naxos, Paros e Antiparos, Folegandros è decisamente poco turistica, selvaggia, brulla e ha un clima arido e ventoso. La mancanza del turismo di massa la rende, dunque, la meta perfetta per quanti ricercano panorami incontaminati, buon cibo, mare cristallino e spiagge deserte. E per quanti non si scoraggiano all’idea di fare “qualche” passo a piedi per raggiungere le spiagge!

Il paesaggio è riconoscibile per le lunghe scogliere, le piccole barche dei pescatore ancorate al largo, le casette bianche dall’architettura semplice e senza fronzoli. Un luogo calmo, dove la vita scorre lenta. La città più importante è Chora, borgo medievale con una parte antica (Kastro), situato internamente alle mura del castello veneziano, e una parte più moderna. I vicoli che dal centro storico si diramano verso il mare sono tranquilli e spesso gli unici compagni di viaggio che incontrerete sono degli asinelli, ancora per molti unico mezzo di trasporto consentito!

Mappa satellitare Folegandros
Mappa satellitare Folegandros

Le spiagge possono essere difficili da raggiungere per la conformazione stessa dell’isola, che con le tante scogliere e le coste frastagliate non ne possiede di immense e sabbiose, ma troverete tante calette ciottolose a volte raggiungibili solo dal mare, oppure con percorsi di trecking che possono arrivare anche a più di un’ora. Senza strutture preesistenti, le spiagge libere vi consentiranno di godere del massimo relax, ma necessitano di alcuni accorgimenti! Quando vi preparate per stare tutto il giorno sotto il sole, accertatevi di avere scorte di cibo e acqua!

Da non perdere la Chiesa di Panagia (Monastero della Vergine), luogo di culto adagiato in cima alla scogliera che sovrasta Chora. L’edificio è raggiungibile soltanto a piedi, dopo aver precorso un pittoresco sentiero a zig zag.

Published by Redazione EasySantorini

Freelance curiosa e appassionata di cronaca, viaggi, tecnologia e cucina a km0, sempre alla ricerca di notizie! Ho una passione sfrenata per le isole greche, per il mio territorio e per l’humour graphic. Nata e cresciuta (lavorativamente parlando!) nel mondo della comunicazione, sono passata dalla carta stampata al web fino ad atterrare sui social, ma non sono mancate incursioni nel mondo dell'ecommerce e del digital marketing. Da piccola sognavo di andare alle Olimpiadi con la nazionale di pallavolo, poi ho capito che “non esiste un sogno perpetuo. Ogni sogno cede il posto ad un sogno nuovo” (Hermann Hesse).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *